venerdì, aprile 06, 2007

Killer Elite, dalla sceneggiatura alla pagina finita

Killer Elite II è in dirittura d'arrivo.
I disegnatori hanno finito la loro parte ed hanno tutti fatto un ottimo lavoro.
Ora resta solo da letterare e preparare l'albo per la stampa.

Già da un po' avevo voglia di fare un post dove mettere una parte della sceneggiatura che ho scritto per la sequenza di cui mi sono occupato per l'albo, confrontandola con le tavole a matita e con la loro versione definitiva.
Così, tanto per far vedere il processo creativo dietro a tutto quanto.

Il disegnatore della mia sezione è Fabiano Ambu, un ragazzo sardo che già collabora con L'Insonne (pubblicato dalla Free Books).
E' bravissimo. E rapidissimo. Lo adoro.


Ed ecco qua le prime due tavole della mia sezione.
Prima la sceneggiatura, poi la tavola a matita e per ultima quella a china.
Se vi piacciono, il merito è di Fabiano.
Se vi fanno schifo, la colpa è mia.







PAGINA 27

Le prime due vignette sono nella prima striscia. Il resto della pagina è occupato da una splash page.

VIGNETTA 1
Primo piano di una mano che impugna una pistola di grosso calibro. La pistola spara.
La mano è quella di EARL ROY, che è nascosto dietro alcuni cespugli (come capiremo dalla terza vignetta).

EFFETTO SONORO: BLAM!


VIGNETTA 2
Figura intera di un killer che muore colpito dal colpo di EARL ROY.
(avevo in mente una famosa foto scattata da Robert Capa durante la guerra di Spagna, dove un miliziano è colto proprio nel momento in cui viene colpito, come riferimento posso darti questo: http://www.pbs.org/weta/reportingamericaatwar/reporters/capa/images/photo2.jpg oppure questo direttamente alla pagina dov’è la foto: http://www.pbs.org/weta/reportingamericaatwar/reporters/capa/photo2.html )
Il killer puoi farlo come preferisci, tanto questa sarà la prima ed unica vignetta in cui appare in tutta la sua vita fumettistica).

KILLER: AK!


VIGNETTA 3
Splash page due terzi della pagina.
EARL ROY sbuca da alcuni enormi cespugli dietro i quali si nascondeva.
E’ a figura intera, a centro vignetta, le braccia con le pistole alzate in direzioni opposte tra loro, l’espressione del volto attenta e circospetta.

EARL ROY (balloon di pensiero): VIA LIBERA…












PAGINA 28


VIGNETTA 1
A striscia.
EARL ROY attraversa velocemente e con attenzione il lato del giardino della villa da cui è arrivato.
Dietro di lui vediamo, sullo sfondo, una ruspa (la stessa del flashback delle pagine precedenti, di cui Emiliano ti ha inviato materiale di documentazione).

EARL ROY (balloon di pensiero): QUELLO STRONZO DI BRUGEL….


VIGNETTA 2
EARL ROY, in piano medio, appoggiato alla parete esterna della villa.
Pistole all’altezza del viso, puntate in alto.
La parete è quella da dove nelle vignette successive verrà fuori LEVIATANK.
EARL ROY guarda in lontananza con sguardo concentrato, corrucciato.

EARL ROY (balloon di pensiero): …MI HA SFASCIATO LA CASA CON IL SUO “INVITO”… SEMPRE ESIBIZIONISTA…


VIGNETTA 3
EARL ROY come nella vignetta precedente, solo più ravvicinato.
Si gira stupito, cercando di capire cosa sia il rumore/urlo che sente dall’interno della villa, dietro la parete.

EFFETTO SONORO (da dentro la villa): RRRRARRRGH….

EARL ROY: E QUESTO CHE CAZZO….


VIGNETTA 4
Vignetta a striscia.
A sinistra della vignetta la parete esplode dall’interno verso l’esterno con uno “sbraaang” violento.
Detriti e calcinacci volano in ogni direzione.
Uno dei calcinacci colpisce EARL ROY, sulla parte destra della vignetta, in piano americano.
EARL ROY è colto nel momento in cui cerca di abbassarsi, coprendosi dalla violenza dell’urto dei detriti.

EFFETTO SONORO: SBRAAANG!!!!







2 commenti:

manu ha detto...

Evvai Priccio!

il.Benci ha detto...

bravo priccio
molto interessane